mercoledì 28 settembre 2011

Monte della Cavalla - Percorsi


Quando ho iniziato i rilievi in val trebbia sapevo di essere anche il tracciatore della gara a staffetta ma non della gara individuale.

La rinuncia di Guido a tracciare la gara a Fontanarossa e la decisione di affidarmi l'incarico sulle prime non mi aveva entusiasmato.

Conoscendo bene il terreno sapevo che non sarebbe stato un compito semplice.

Prima questione era trovare un terreno simile usato per una gara nazionale: la mia scelta è andata per la gara di coppa italia di Velo d'Astico. Da qui ho calcolato le medie a Km sforzo e valutato il lotto dei partecipanti a quella gara. Il terreno di Monte della Cavalla per quanto simile come vegetazione a Velo d'Astico ha delle sue peculiarità: la parte alta molto gialla e i sentieri decisamente lenti. La zona gialla della Cavalla non potevo usarla x tutte le categorie a meno che non avessi scelto di partire molto ma molto in alto (più di 45' dal ritrovo). Anche la zona all'estremità ovest non l'ho presa in considerazione per tutti data la ripidità della costa e la scarsità di dettaglio.

Solo la MA e la M20 hanno utilizzato tutto l'impianto passando dalla zona centrale a quella Ovest(43 44 45) con due tratte lunghe con scelte di percorso “long”. Per tutti gli altri percorsi sono rimasto nella zona che ritenevo più interessante tecnicamente e con la vegetazione migliore. La scelta dell'arrivo era pressochè obbligata e il passaggio tra la zona centrale della mappa e la zona d'arrivo passava per il brutto della carta (ripida e piena di vegetazione fitta)

Gli ultimi punti ho scelto di porli su una stessa linea(77 48 71 81 50) , quella che mi sembrava più pulita e con un buon appoggio di sentieri.

I tempi di gara non sempre si sono rivelati dentro i parametri con 5 categorie che hanno sforato per più di 5 minuti (M18 -9; M16 -5; W16 -8; W14 -5; MAK -8) e 8 per meno di 5 minuti (M12 -3; M35 -1; M40 +3; M55 +2; W12 -2; W20 -2; W45 +2; W55 -3 ).

In linea di massima ho volutamente preferito stare basso soprattutto sui percorsi Junior pensando che al Trofeo avrebbero potuto correre ragazzi provenienti da regioni più “deboli” con magari alle spalle solo qualche gara “scolastica”. Sulle categorie Master ho scelto di abbinarle a due a due (M35 e M40; W45 eW50) perchè sarebbe stato difficile creare troppi percorsi diversi con piccole differenze in uno spazio di gara non troppo ampio(già così la zona davanti alla partenza è densa di lanterne); questa scelta ha fatto si che una delle due categorie master accorpate sia andata fuori.

Nel complesso sono soddisfatto del risultato e non mi sono arrivate critiche sui tempi di percorrenza.

A livello di percorsi mi pare di aver dato a tutte le categorie difficoltà adeguate partendo da un terreno che non offriva di base molte variazioni sul tema. Certamente non ho fatto dei percorsi propriamente di tipologia Long ma ho cercato percorsi che potessero valorizzare il più possibile il terreno di gara........se ci sono riuscito?????.....ai concorrenti la risposta


MA 7,5 400 P1-31-32-33-34-35-36-37-38-39-40-41-43-44-45-46-47-48-50-57-100-A1

M20 7,1 350 P1-73-31-69-35-36-37-39-38-41-43-44-45-60-63-47-77-81-50-57-100-A1

M35 M40 5,7 310 P1-60-61-53-31-62-65-42-37-41-33-34-35-36-67-63-47-48-81-50-57-100-A1

WA 5,0 260 P1-73-62-65-42-37-35-69-36-75-46-63-47-48-81-50-57-100-A1

M45 M50 MAK 4,3 200 P1-72-64-34-69-41-70-36-42-65-62-31-53-60-59-47-71-81-50-57-100-A1

M18 W20 4,2 200 P1-52-64-69-35-70-36-65-67-62-31-53-60-47-71-50-57-100-A1

M55 M60 W35 W40 WAK 3,7 150 P1-74-52-33-69-41-70-36-75-61-60-47-71-50-57-100-A1

M16 W18 3,9 160 P1-76-73-64-69-32-70-36-75-46-63-47-77-81-50-57-100-A1

M65 W45 W50 3,1 150 P1-80-76-52-32-41-70-36-62-73-60-47-48-81-50-49-100-A1

M14 W16 MC 3,1 125 P1-78-73-52-64-69-32-59-77-48-71-50-49-100-A1

W55 W60 2,5 80 P1-59-60-61-62-79-72-63-47-81-50-57-100-A1

W14 WC 2,0 70 P1-78-73-79-72-74-54-71-50-49-100-A1

Eso M12 W12 1,8 60 P1-51-52-53-54-55-56-50-49-100-A1

6 commenti:

Dario Pedrotti, trentino ha detto...

io mi sono divertito, ma se fosse stata un po' più lunga mi sarei divertito di più!

Rusky ha detto...

Sul mio blog mi sono già espresso; valutando i problemi generali e le lanterne posate penso tu abbia fatto un buon lavoro. La mia critica è stata rivolta più alla scelta dell'impianto ma questa è un'altra storia.

Ferro ha detto...

Personalmente, il tracciato MAK mi è piaciuto molto (anche se non sono stato in grado di onorarlo con una bella performance).
Mi è sembrato di correre una bella middle...lunga! (questa non è una critica) Però per il tipo di tratte e il numero di lanterne ho avuto questa sensazione.

Ciobin75 ha detto...

Sono un neofita di questo sport e questa è stata la mia prima esperienza al Trofeo delle Regioni.
Ho corso nella Mak e il percorso mi è parso decisamente vario. Abituato a corerre la MB mi è sembrato tecnicamente + complicata come gara. Complimenti per la carta...è un piacere correre in queste condizioni. Poi la gara è anche andata bene, per i miei standard ovviamente, e quindi è stata una bella giornata.

Ciobin75

denny ha detto...

A me è piaciuta, e non sono sicuramente un amante delle long...
Ritardo in partenza a parte - forse situazione sottovalutata - rinnovo i miei complimenti alla buona organizzazione, e nel frattempo rinnovo l'offerta per Palacio all'Inter :)

Rudi ha detto...

era una MA long....fosse stata una ME long sarei riuscito a farti ritirare:))
Partenza: posso solo dire che Carlo C. e Gianluca C. hanno corso su e giù carichi di roba per ovviare all'inconveniente del trattore....ma fondamentale è stato G.F. che pigramente saliva in partenza carico addirittura di...udite udite: un paio di forbici!!!!
Palacio: sta giocando troppo bene per rimanere al genoa anche dopo natale.....l'offerta basta recapitarla all'indirizzo Prezioso